MANGIARE A MILANO, PRANZO

Amuse Bouche: la Francia in un morso

10 Marzo 2017
Amuse Bouche

Ormai lo sapete, siamo innamorati della Francia e da quando abbiamo conosciuto la vera cucina francese siamo rimasti rapiti dalla maestria nell’accostamento dei sapori da parte degli chef d’oltralpe. Sarà dunque possibile ritrovare la cucina francese all’interno della nostra cara Milano, ma declinata in versione street food? Mais oui, basta andare da Amuse Bouche.

Amuse Bouche è un piccolo locale in zona Solari, vicino a Maido ed Ofelè, dove l’amore per la Francia si sprigiona nella realizzazione di piccoli scrigni di bontà farciti.

Tutto è curato nei minimi dettagli. L’arredamento, la musica, ma soprattutto la specialità del locale: i suoi francesini. Ora, non pensate minimamente che si tratti di “semplici panini”, perché ogni francesino di Amuse Bouche è uno studiato accostamento di sapori che richiama la Francia e non solo.

amuse bouche

La lavagna su cui sono scritti i panini vale, da sola, una visita al locale per i nomi fantasiosi e simpatici con cui sono chiamati i francesini. Ruotano attorno a grandi classici francesi e sono azzeccatissimi.

Ognuno può ordinare quanti panini vuole, ma Amuse Bouche ha predisposto dei pacchetti semplificati (da 3-6-12 o 24 panini) che vi permetteranno di risparmiare un 15% sul totale.

UN MORSO PER MANGIARLI TUTTI

Abbiamo scelto la combinazione da sei che ci ha lasciati soddisfatti sia nella quantità sia nella qualità. Il primo francesino finito nelle nostre fameliche fauci è stato un bacio alla francese. French Kiss, con salmone affumicato, creme fraiche ed erba cipollina. Un panino fresco in cui il salmone viene abbinato a due componenti che lo esaltano. Ottimo inizio.

Siamo poi passati a Sasà sur la Seine, altro francesino dal gusto delicato. Composto da prosciutto cotto, maionese al basilico, mozzarella di bufala e pomodoro datterino, è un’esplosione di sapori, vivace al palato e la maionese al basilico è spettacolare, profumata e leggera.

Datti una mousse è stato il terzo francesino che abbiamo gustato. Prosciutto crudo, mousse di caprino, pomodoro semi-dry e valeriana erano molto ben amalgamati tra loro e il gusto del panino è decisamente mediterraneo, con note corpose ed intense.

Il quarto è, forse, quello che ci ha più colpito. Ne me quitte pas ha crema di gorgonzola, pere caramellate, trevigiana e noci. Il francesino dei contrasti: la piccantezza dello zola bilanciata dalla dolcezza delle pere caramellate, il tocco di noci croccanti e l’insalata in chiusura.

Abbiamo lasciato per ultimo i due panini dai sapori più intensi. Je Suino grigliato con salame e carciofo grigliato. Un accostamento che a noi piace molto perché ha quel gusto deciso e rustico che ci fa impazzire.

L’ultimo è un must francese, Ultimo Tango a Parigi, con burro e alici. Prenderemmo questo panino seduti su una scogliera in Bretagna e ci metteremmo a guardare l’oceano mentre gustiamo la carnosità dell’alice e la delicatezza del burro.

CI È PIACIUTO AMUSE BOUCHE?

Le farciture ci sono piaciute moltissimo, ma il grande merito va al pane, fresco, croccante e leggermente scaldato all’interno. Senza questo pane non ci sarebbero francesini così buoni.

Amuse Bouche ci ha stupito, è veramente un bel locale in cui si mangia un prodotto semplice, ma curato e fantasioso. Non ci resta che tornare per provare gli altri invitantissimi francesini!

amuse bouche

INFORMAZIONI SU AMUSE BOUCHE

  • Sito web
  • Indirizzovia Savona 13
  • Fermata metropolitana: M2 (Verde)-Porta Genova
  • Prezzo medio a testa: 3,50 € – 7 €
  • Spignattando vi consiglia: il francesino burro e alici non deve mancare

You Might Also Like

No Comments

La tua opinione è importante

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: