MAPPAMONDO DEI DOLCI

Clafoutis alle ciliegie

16 giugno 2017
clafoutis alle ciliegie

L’inizio dell’estate è il periodo di maturazione delle ciliegie. Scelta facilissima per il nostro mappamondo dei dolci andare alla scoperta del clafoutis alle ciliegie, vanto della regione del Limosino. Un dolce perfetto per queste giornate estive ed ideale da portare con voi per un pic-nic all’aria aperta.

INGREDIENTI per il CLAFOUTIS alle CILIEGIE:

500 g ciliegie denocciolate
3 uova
100 g farina
100 g zucchero bianco
1 pizzico di sale
250 ml latte

burro e zucchero di canna per la tortiera

PROCEDIMENTO per il CLAFOUTIS alle CILIEGIE:

  • Imburrate una teglia da 24/26 cm di diametro e rivestitela con lo zucchero di canna.
  • Versatevi sopra le ciliegie. La ricetta originale prevede di non levare il nocciolino, ma per comodità io le ho denocciolate: molto più comodo al momento del taglio e dell’assaggio.
  • In una ciotola versate la farina, lo zucchero e il pizzico di sale. Unite le uova una per volta, continuando a mescolare con una frusta a mano. Infine aggiungete il latte e versate il composto sopra le ciliegie.

  • Infornate a 180° in forno ventilato per 35 minuti. Il clafoutis deve diventare dorato in superficie ma rimanere morbido all’interno.
  • Gustatelo tiepido e con una spolverata di zucchero a velo.

Il clafoutis alle ciliegie è venuto davvero buono, non troppo zuccherato e con il sapore pieno delle ciliegie. Dalle foto risulta basso perchè ho sbagliato a calcolare le dosi di latte :-P. Tranquilli che nella lista ingredienti ve le ho scritte corrette!

Il clafoutis ci è piaciuto talmente tanto che non vediamo l’ora di riprovarlo, con altri tipi di frutta…e le giuste dosi!

clafoutis alle ciliegie

UN PO’ DI STORIA

Il clafoutis è così legato agli abitanti del Limousin perchè si dice che da questa regione vengano le ciliegie più buone di Francia, la varietà Bigarreux. Ed erano proprio i contadini i principali consumatori di clafoutis durante le pause dal lavoro.

Questo dolce si è diffuso nel XIX secolo, ma la sua origine potrebbe essere ancora più antica. L’etimologia è latina, da clavum fingere, “conficcare”, riferito probabilmente al modo di inserire le ciliegie all’interno dell’impasto.

clafoutis alle ciliegie

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: