MILANO DA MANGIARE

Fairouz Milano: alla scoperta dei sapori del Libano

23 marzo 2018
fairouz milano

A Milano si trovano ristoranti da tutte le parti del mondo. È uno dei tratti che amiamo della nostra città, perché in molti casi rappresentano un’ottima integrazione della comunità di quel paese all’interno del tessuto sociale di Milano. Se all’apparenza sono le comunità numericamente maggiori ad avere il palcoscenico più importante, cercando bene si possono trovare dei ristoranti di piccole, ma ricchissime culture gastronomiche. Come Fairouz Milano, un ristorante libanese, completamente vegetariano.

Siamo andati da Fairouz con i nostri amici di Scatti e Bagagli e abbiamo scoperto una cucina intrigante e molto vicina ai nostri sapori mediterranei. La prima volta che abbiamo avuto un contatto con la gastronomia del medio oriente è stato circa quattro anni fa, quando andammo da The Boidem, un ristorante israeliano purtroppo ormai chiuso. A suo tempo ci piacque molto ed entrando da Fairouz, eravamo molto curiosi di scoprire quali tratti della ricca cucina medio-orientale avremmo ritrovato.

fairouz milano

FAIROUZ MILANO: UNA LOCATION DA MILLE E UNA NOTTE

La location di Fairouz Milano è veramente bella, sembra di essere catapultati completamente in un ristorante del medio oriente, in un’atmosfera intima e rilassata. La parola d’ordine nella cucina libanese è: condivisione.

Il tavolo molto grande e bellissimo è fatto apposta per accogliere molte portate, serviti in colorate ciotole, da cui ognuno si serve. Ci siamo fatti guidare dallo staff per andare alla scoperta di questo tipo di cucina.

UNA MOLTITUDINE DI COLORI E SAPORI DA FAIROUZ MILANO

I menù degustazione di Fairouz permettono di gustare una gran parte delle ricchezze gastronomiche del Libano. Si comincia con una zuppa fredda di lenticchie rosse per preparare il palato alla prima tornata di portate, dedicata ai piatti freddi.

fairouz milano

Questi sono sicuramente preponderanti nella cucina di Fairouz e, nostro giudizio, anche i più buoni. Quando sono arrivate le ciotole al tavolo, è stato un tripudio di sorrisi e esclamazioni di sorpresa. I piatti sono davvero tanti, profumati e colorati. Una scena che mette istantaneamente molto appetito!

fairouz milano

Accanto a pietanze più note, come il buonissimo pane arabo, la musaka, i falafel di ceci, l’humus, abbiamo scoperto piatti tipici dall’abbinamento insolito, ma estremamente appetitoso.

fairouz milano

Il moutabal di patate (una purea di patate con cipolla arrostita) e quello di melanzana (purea di melanzana, con salsa tahina e melograno), lo shawandra (insalata di rape rosse e granella di pistacchio), il mohamara (una crema di peperone piccante), il tabouleh di quinoa (prezzemolo, menta, pomodoro, cipollotto, grano spezzato e limone) e il baba ganouj (polpa di melanzane, prezzemolo, peperone, chicchi e melassa di melograno).

fairouz milano

Oltre a mangiare bene ci siamo divertiti molto a confrontarci su ogni piatto, capirne le sfumature, percepire i dettagli dei profumi. Si viene a creare una bella esperienza di condivisione, che va oltre al semplice pranzo. Si condivide una cultura, apprezzandone i valori a tavola.

I piatti caldi sono incentrati sul riso. Probabilmente colpiti dalla bontà dei piatti precedenti, questi ci hanno convinto meno. Il nostro preferito è stato il riso con le mandorle, poichè aveva un gusto più marcatamente agrodolce.

fairouz milano

Abbiamo concluso con una coppia di dolcetti. Una panna cotta all’acqua di rose e un dolce di semolino e fieno. Si tratta di due dolci insoliti, molto semplici che rinfrescano il palato senza appesantire.

Il vero re del dessert è il caffè arabo. Un caffè con cardamomo, molto speziato e profumato che ha trovato pareri contrastanti. Il suo gusto è lontanissimo da quello di un caffè classico, ma alla fine di un pranzo caratterizzato da molte spezie, è ottimo per lasciare sul palato una profumo orientaleggiante.

fairouz milano

FAIROUZ MILANO: CONTO ECONOMICO ED ESPERIENZA RICCA

Il conto da Fairouz Milano è molto economico. Abbiamo speso poco più di 25 € a testa in 4, considerando che abbiamo unito insieme due menù degustazione per avere un ventaglio di proposte maggiore. Siamo usciti soddisfatti, ma per nulla appesantiti.

La cucina libanese di Fairouz Milano è tutta da scoprire e, siamo sicuri, saprà convincere anche i palati più scettici.

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply Silvia - The Food Traveler 24 marzo 2018 at 13:43

    Qui dalle mie parti la cucina libanese (ma quella etnica in generale) è un miraggio! Solo quando vado all’estero riesco a fare scorpacciate di cibo mediorientale, che adoro. Un’altra tappa da aggiungere alle cose da vedere a Milano 😉

    • Reply Spignattando 25 marzo 2018 at 13:42

      A Milano fortunatamente riusciamo a trovare vari tipi di cucina, soprattutto in locali davvero tipici e caratteristici!! 🙂

  • Reply Alessia 23 marzo 2018 at 19:58

    Adoro i sapori speziati e in generale i posti dove la parola d’ordine è “condivisione”. Ho provato la cucina libanese tanto tempo fa in vacanza a Boston e ne sono rimasta folgorata! Se andassi a Milano proverei senz’altro questo posto (che pare pure molto bello ed economico…)
    Ciao ragazzi, un abbraccio e buon weekend!

    • Reply Spignattando 24 marzo 2018 at 7:42

      Per noi è stata una vera scoperta e ci ha colpito moltissimo! La quantità di piattini sembrava infinita!! 😛 E mangiare in condivisione è stato divertentissimo! Un posticino assolutamente da provare, perchè è davvero autentico e favoloso!
      Un bacione 🙂

    La tua opinione è importante

    This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: