EUROPA, IN VIAGGIO CON LA FORCHETTA

Itinerario Castelli della Loira in auto: programma di 2 settimane

19 Settembre 2016

La Valle della Loira è una delle regioni più suggestive di Francia, grazie ai suoi meravigliosi castelli, in un clima di dame e cavalieri. Il modo migliore per godersi un viaggio in questa regione è spostandosi in auto da un castello all’altro. In questo articolo, vi diciamo tutto quello che c’è da sapere per costruire un perfetto itinerario Castelli della Loira di 2 settimane. 

La Valle della Loira

La Valle della Loira si estende da Orleans a Samur. È una regione grandissima che attraversa longitudinalmente la Francia. Il fiore all’occhiello di questa valle sono i suoi magnifici castelli, vanto della nobiltà francese dalla fine del medioevo fino agli albori dell’età contemporanea. Il periodo di maggior sviluppo e splendore comprende i primi decenni del 1500, quando Francesco I animava la vita della Valle della Loira.

loira on the road di 2 settimane

Quando andare nella Valle della Loira

Il periodo migliore per un viaggio on the road tra i Castelli della Loira è in primavera, quando i giardini dei castelli riprendono vita tra fiori meravigliosi e piante dai mille colori. Se però, come noi, dovete andarci in estate, non rimarrete delusi. La Loira è una regione dal clima mite, non fa troppo caldo e la visita ai castelli sarà piacevole a tutte le ore del giorno. Un bel vantaggio muovendosi in auto è che troverete strade poco trafficate, e i vostri spostamenti scorreranno tranquilli.

itinerario castelli della loira

Quali Castelli della Loira visitare?

Visitare tutti i castelli è un’impresa titanica, sono più di 100 e vi consigliamo vivamente di ridurre la scelta ad un novero di preferiti in base ai vostri gusti. Noi abbiamo concentrato il nostro viaggio nella parte centrale della valle, partendo da Bourges e arrivando fino ad Azay-le-Rideu. Abbiamo incluso i castelli più famosi, ma anche alcuni manieri minori che sapranno regalarvi delle belle sorprese.

itinerario castelli della loira

Il costo dei biglietti dei castelli vi consigliamo di tenerlo costantemente sott’occhio, cambia spesso e velocemente. Noi abbiamo risparmiato una decina di euro totali prenotandoli sul sito dell’ente turistico di Tours, dove alcuni castelli sono a prezzi ridotti. Una volta acquistati, li inviano direttamente a casa vostra nell’arco di una settimana.

L’itinerario Castelli della Loira di 2 settimane

Il nostro itinerario castelli della Loira si snoda in 2 settimane, con spostamenti comodi tra una tappa e l’altra. Lo spostamento più faticoso, se come noi deciderete di partire direttamente dall’Italia, sarà l’andata diretta verso la Francia (discorso analogo per il ritorno).

itinerario castelli della loira

Partendo da Milano, siamo arrivati a Bourges, prima tappa del nostro viaggio on the road tra i castelli della Loira, in circa 7 ore e mezza. Abbiamo studiato un percorso leggero, alternando la visita dei castelli a quelle delle città.

Le tappe principali sono state:

  • Bourges: 2 notti – molto bella, famosa per la sua cattedrale gotica e i resti romani.
  • Blois: 3 notti – la città più grigia della Loira, offre poco ai visitatori, ma è strategica per raggiungere alcuni dei più famosi castelli.
  • Amboise: 2 notti – sulle sponde della Loira, è un antico reticolato medievale di strade, su cui troneggia il castello.
  • Tours: 3 notti – grande, multietnica e vivace a tutte le ore del giorno. Città gastronomica per eccellenza della Loira.
  • Azay-le-Rideau: 3 notti – tranquillo paesino fiorito, ideale per riposarsi a fine viaggio.

La via più veloce per arrivare in Francia passa dal traforo del Monte Bianco (44,20 € dall’Italia e 43,50 € dalla Francia). Seguendo l’autostrada in direzione Paris, arriverete a Macon. Da qui in poi è tutta route nationale (strada nazionale). Si va più piano, ma il paesaggio ripaga ampiamente.

Per muoversi tra le nostre tappe non abbiamo mai preso l’autostrada. Ovviamente è inevitabile usare l’autostrada per andare e tornare dall’Italia. I tempi di percorrenza tra una località e l’altra sono brevi. Tranne da Bourges a Cheverny (1.30 h), gli altri spostamenti sono tutti tra i 10 e i 40 minuti.

Le indicazioni per i castelli da visitare sono chiare e precise, ma servendovi di un comune navigatore, non avrete alcun problema a raggiungerli. 

Consigli per un Viaggio On The Road in Loira

Abbiamo percorso in totale 1.785 chilometri. Di benzina abbiamo speso 128 €, che più o meno è quanto spendereste con una qualsiasi city car moderna. 

loira

I francesi guidano molto bene e le strade si trovano in eccellente condizioni. Fate molta attenzione nei centri abitati, dove il limite di velocità è molto basso per via di scuole e luoghi pubblici frequentati. 

Un problema comune per chi si muove on the road è dove parcheggiare una volta giunti a destinazione. Noi evitiamo il più possibile i parcheggi a pagamento e siamo andati alla ricerca di vie o parking alternativi a costo zero. Se desiderate sapere nel dettaglio gli indirizzi di questi scriveteci via mail o su Facebook, saremo lieti di aiutarvi.

Qualche altro accorgimento utile per un viaggio in automobile:

  • Fate attenzione ai limiti di velocità, in Francia sono molto severi e vanno rispettati assolutamente.
  • Durante l’estate sono frequenti i lavori stradali. Preparatevi a percorrere strade alternative e munitevi di mappe.
  • I benzinai sono meno diffusi rispetto all’Italia. Nei paesi di campagna della Loira spesso ne esiste solo uno per più paesi. In autostrada e nei centri più grandi, invece, nessun problema. 

Dove alloggiare nella Valle della Loira

La Valle della Loira è una regione molto visitata e ha una varietà di alloggi per tutte le tasche. In generale le camere francesi sono più piccole rispetto a quelle italiane, ma in compenso il servizio fornito dal personale è spesso sopra la media. 

Prenotate con largo anticipo per trovare delle buone offerte, contattando direttamente la struttura. Gli hotel offrono la colazione con un sovrapprezzo di 10-15 € a persona. Noi avevamo biscotti e succo di frutta da casa, poi andavamo a rifornirci in boulangerie per qualcosa di più gustoso. Il caffè potete anche scordarvelo, perché in Francia non lo sanno proprio fare.  

Vi consigliamo alcune delle strutture in cui siamo stati, che ci hanno particolarmente colpito e che hanno un buon rapporto qualità-prezzo. 

  • Chateau de Lazenay a Bourges: un castello arredato ad hotel immerso nel verde, a due passi da un laghetto. 
  • Hotel Anne de Bretagne a Blois: vicinissimo al castello, è ottimo per muoversi in città e noleggia anche le biciclette. 
  • L’Adresse a Tours: nella zona pedonale di Tours, vicino a Place Plum, è un boutique hotel a gestione familiare molto confortevole. 
  • Hotel de Biencourt ad Azay-le-Rideau: in quella che era una vecchia scuola, troverete tranquillità e silenzio. 

Dove mangiare nella Valle della Loira

Abbiamo dedicato due articoli dettagliati sui ristoranti della Valle della Loira e sulla strepitosa pasticceria francese, ma qui ci teniamo a darvi qualche consiglio generale.

Facendo una frugale colazione in stanza, la prima tappa della giornata era spesso una delle tante, ottime boulangerie per un pain chocolat o un croissant. La boulangerie in Francia è il fulcro della vita cittadina, trovate un’ampia scelta di dolce e salato a prezzi economici.

loira on the road

A pranzo in quasi tutti i ristoranti o bistrot, è possibile trovare un comodo menù du jour, che vi permetterà di gustare specialità francesi spendendo poco. Solitamente si compone di un paio di portate più dolce o formaggi.

Per cena vi consigliamo di provare un ristorante che proponga cucina gourmet francese, un’esperienza culinaria che non dimenticherete. In Francia la cucina gourmet è facilmente approcciabile con una spesa tra i 30 e i 40 €, per un menù da tre o quattro portate segnalato Michelin.

dove mangiare nella valle della loira

Nota sull’acqua. Al ristorante se non avete particolari volontà, chiedete l’acqua in caraffa, che è sempre gratuita.

La cucina della Valle della Loira è composta soprattutto da pesce di fiume, accompagnato sovente da verdure, legumi o cereali. Comuni sono gli accostamenti agrodolci e salse o mousse di accompagnamento. La carne non manca, specialmente animali da cortile o maiale. I formaggi sono un must per ogni francese e un tagliere sarà sempre presente in menù.

Per un viaggio in auto lungo 2 settimane è impossibile non rifornirsi in qualche supermercato, soprattutto per acqua e frutta, o meglio ancora in qualche mercato. Nelle città di Tours e Bourges ci sono due fantastici mercati coperti, mentre ad Amboise lungo la sponda della Loira ogni domenica e martedì si tiene un ricchissimo mercato all’aperto.

itinerario castelli della loira

Avete in programma di fare un viaggio in Loira on the road? Per qualunque domanda, ulteriori consigli o chiarimenti non esitate a scriverci nei commenti o contattarci via mail o su Facebook.

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply Lucrezia & Stefano - In world's shoes 19 Settembre 2016 at 14:47

    Bellissimi voi è fantastico l’itinerario che avete realizzato alla scoperta della Valle della Loira, una delle zone più belle della Francia a nostro avviso – subito dopo la Provenza e la Normandia/Bretagna!
    Grandi ragazzi e grazie per gli spunti!

    • Reply spignattando 19 Settembre 2016 at 15:18

      Grazie mille per le belle parole ragazzi 🙂 Inutile dire che Provenza, Normandia e Bretagna sono nella nostra Travel Wish List francese! La Valle della Loira è una zona fantastica, ricca di natura e di castelli da favola!

      Un abbraccio 🙂

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.