CENA, MANGIARE A MILANO

Manna Milano: il regno di Matteo Fronduti

28 Maggio 2018
manna milano

Il Manna Milano era uno dei miei ristoranti dei desideri. Continuavo a ripetere a Marty di andarci il prima possibile per provare la cucina del vulcanico Matteo Fronduti. Ho sempre apprezzato la sua personalità, un uomo che dice quello che pensa, senza peli sulla lingua. La sua cucina lo rispecchia: diretta e senza compromessi. È una cucina sincera e a noi, sinceramente, è piaciuta un casino.

Non abbiamo usato la parola “casino” a vanvera. Quando qualcosa ti piace intimamente, siamo soliti dire così. E troviamo che sia un termine che ben si adatta a Manna, un ristorante specchio del suo chef, che non vuole essere omologo di tanti altri, ma concreto e genuino.

Manna sorge in un angolo della vecchia Milano, di quelli che forse nemmeno tanti milanesi conoscono. Un quartiere, Turro, un po’ fuori dal tempo, avvolto nel silenzio della sera, quando ormai tutti hanno rincasato.

E il ristorante di chef Fronduti è intimo, come solo un luogo di quartiere sa esserlo. Otto tavoli per poco più di 20 coperti in un’unica sala principale. Ci ricorda un po’ quelle trattorie di campagna che vedevamo quando eravamo piccoli, col bancone grande, la macchina del caffè e le bottiglie d’amaro sulle mensole.

Quando varchiamo la soglia di Manna ci accoglie Fronduti stesso. Un cuoco che è anche un oste, che ti saluta con un sonoro “benvenuti” e ti augura di passare una buona cena. Lui sa già come coccolarti.

Alla scoperta della cucina di Matteo Fronduti da Manna

Il menù è un inno alla genialità. I piatti sono un sottile gioco letterario, perfettamente in Fronduti style (seguitelo su Facebook e capirete la sua sferzante oratoria).

Bulli è il primo piatto con cui Manna si presenta. Melone bianco, menta, pepe lungo e murici. Un piatto delicato e rinfrescante, in contrasto col suo stesso nome, ma in armonia di sapori e profumi.

melone bianco e murici

Marty sceglie subito la linea diretta di In Bianco e Nero. Viola. Patate viola al cartoccio adagiate su una fonduta di toma della rocca e tartufo nero. Il profumo è inebriante, il sapore rustico. Sono un piatto della terra, in cui i tuberi sono re assoluti che regnano su una fonduta di toma spettacolare.

patate viola al cartoccio manna milano

Martina fa un salto a Bologna col primo. Sono Tre Etti, che faccio Lascio? è un piatto di ravioli di mortadella, mango e pesto di erbe. C’è tutto Fronduti in questo piatto: la cura nel raviolo, la pazzia del mango, la decisione del pesto di erbe e la sfolgorante presentazione. Chapeau.

ravioli di mortadella fronduti

Io vado idealmente in Calabria, ad incontrare il mio diavolo. La Settimana Enigmisitica è un risotto mantecato, con stracciatella leggermente affumicata e nduja. Piatto di fuoco e che accende il fuoco della passione culinaria. Adoro il piccante, ogni cucchiaiata è passione allo stato puro.

risotto mantecato con stracciatella ed nduja

Inizialmente eravamo titubanti sul secondo, ma ci hanno detto che il pastrami dovevamo assolutamente provarlo, perché è uno dei piatti forti dello chef. Ok, Katz’s Deli, facciamo i conti. Destabilizzante, non avevamo mai mangiato il pastrami in purezza, senza panino per intenderci. La carne è di una scioglievolezza pazzesca, si adagia sensualmente sul palato e rimane sulla lingua per mandarti in estasi.

pastrami manna milano

Sul dolce siamo unanimi. Nessuno dei due è intenzionato a lasciarsi sfuggire Charles M. Schulz. Cioccolato fondente, arachidi, caffè e caramello salato. La summa della golosità, ogni ingrediente è perfetto con l’altro. Un dolce che è puro e autentico piacere gustativo.

cioccolato fondente e caffè

Prezzi e considerazioni su MANNA MILANO

Usciamo dal ristorante sazi e leggeri. Cena lodevole in ogni suo aspetto e conto assolutamente vincente per rapporto qualità-prezzo. Poco più di 60 € per antipasto, primo, secondo, dolce, birra e caffè sono più che corretti. Le birre sono del Birrificio Carrobiolo, una delle istituzioni brassicole della Lombardia.

Manna cambia il suo menù ad ogni stagione, ma rimane ancorato al carattere del suo chef. Provatelo, non ve ne pentirete. Noi ci vediamo li per il prossimo cambio di menù.

Info su MANNA MILANO:

  • Sito web
  • Indirizzo: piazzale Governo Provvisorio 6
  • Fermata metropolitana: M1 (Rossa)-Turro 
  • Prezzo medio a testa: 40 €
  • Spignattando vi consiglia: quando è presente in carta, il pastrami è da ordinare al 100%

You Might Also Like

No Comments

La tua opinione è importante

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: