Mappamondo dei Dolci, Ricette

New York Cheesecake senza panna alle fragole

3 Luglio 2020
new york cheesecake

Ci sono dei dolci talmente famosi nel mondo da diventare delle vere e proprie icone, in grado di rappresentare l’immaginario stesso di una città o di un paese. E sono dei simboli talmente forti che trascendono le loro origini e diventano degli status symbol. È il caso della New York Cheesecake.

La cheesecake è il dolce che ci accompagna da quando abbiamo aperto il blog. Le prime volte che andavamo a Milano, la cheesecake la trovavamo in ogni locale e, su Spignattando, la cheesecake al burro d’arachidi è stata, per lungo tempo, la ricetta più letta in assoluto.

È anche un po’ il dolce della nostra generazione, quello che ti fa pensare agli USA mentre sei nel salotto di casa. In poche parole, alla cheesecake ci siamo affezionati e vogliamo farla bene.

La crema al formaggio è la parte fondamentale. Essendo la cheesecake un dolce molto scenografico, alto e con molto ripieno, abbiamo perfezionato la crema, togliendo i grassi aggiuntivi, tradotto la panna. La cottura è un classico della variante americana delle cheesecake e, a nostro avviso, rende la torta più leggera e digeribile.

Il topping è composto da fragole fresche e da un goloso coulis che scende a cascata sulla base, donando una frizzantezza piacevole all’insieme.

fetta di new york cheesecake alle fragole

Ingredienti per la New York Cheesecake senza panna alle fragole:

per la base

250 g biscotti secchi
130 g burro fuso

per il ripieno

500 g philadelphia
125 g yogurt (bianco o gusti leggeri tipo miele)
2 cucchiai amido di mais
2 uova
100 g zucchero

per la coulis

20 fragole
2 cucchiaini di miele

Procedimento per la New York Cheesecake cotta:

  • In una ciotola mescolate i biscotti sbriciolati in un mixer con il burro fuso.
  • Foderate con carta forno la base di una tortiera a cerniera di 20 cm di diametro, imburrate i bordi.
  • Versatevi il composto di biscotti e burro, con l’aiuto di un cucchiaio appiattite per bene formando la base e i bordi della cheesecake.
  • Riponete in frigorifero per mezz’ora.
  • In una ciotola con una frusta a mano mescolate le uova con lo zucchero. Aggiungete l’amido e lo yogurt.
  • Continuando a mescolare incorporate a più riprese la philadelphia.
  • Dovrete ottenere una crema liscia e senza grumi.
  • Riprendete la vostra base e versatevi la crema, livellate la superficie con una spatola.
  • Infornate a 160° funzione statica, nella parte bassa del forno, per 1 ora circa. La crema deve risultare leggermente tremolante.
  • Spostate la cheesecake nella parte alta e fate cuocere ancora per 10 minuti.
  • Spegnete il forno e tenendolo chiuso lasciate la torta dentro ancora per mezz’ora. Poi sfornatela e fatela raffreddare su una grata senza toglierla dalla tortiera.
  • Per realizzare la coulis fate cuocere in una padella le fragole con il miele fino a renderle morbide. Frullate il composto e fatelo raffreddare.
  • Quando la cheesecake si è raffreddata versatevi sulla superficie la coulis intiepidita. Riponete la torta in frigo.
  • Per gustare al meglio la cheesecake potete preparala anche il giorno prima e lasciarla tutta notte in frigorifero, altrimenti potete lasciarla per un paio d’ore.
  • Decorate con fragole fresche e con una colata di coulis.
new york cheesecake cotta

Ricetta realizzata in collaborazione con Le Tre Querce

You Might Also Like

No Comments

La tua opinione è importante

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: