Mappamondo dei Dolci, Ricette

Tarte Tropezienne

24 Febbraio 2016
tarte tropezienne

Vestitevi eleganti perché oggi andiamo sul set ad incontrare una star del cinema francese e la sua torta preferita: la tarte Tropezienne. Questa torta è un’icona del sud della Francia, dove è amatissima. La sua storia è legata a doppio filo ad una delle star più grandi del cinema d’oltralpe.

L’origine della Tarte Tropezienne

Siamo in Costa Azzurra, anni ’50, nella bellissima ed assolata Saint Tropez. Si sta girando il film “Et dieu…creé la femme“, la cui protagonista è la bellissima Brigette Bardot. Arriva l’ora di pranzo e l’incarico di sfamare la troupe viene affidato ad un audace pasticcere da poco emigrato dalla Polonia: Alexandre Micka. Il pasticcere vuole sorprendere la diva con un dolce di straordinaria bontà.

Alexandre conquista la diva creando una brioche grande, soffice, profumata all’arancia e con un ripieno di crema Chantilly: la tarte Tropezienne, delizia della Costa Azzurra.

Ingredienti per la TARTE TROPEZIENNE:

per il lievitino

50 g farina 00
12 g lievito fresco
40 ml latte

per l’impasto

1 uovo
150 ml latte
180 g farina manitoba
100 g farina 00
40 g zucchero
4 g sale
60 g burro

per la farcia

crema pasticcera + 50/100 g burro
150 ml panna
1 arancia (facoltativo)

per la decorazione

1 albume (conservatelo dai tuorli che vi servono per preparare la crema pasticcera)
zucchero in granella

Procedimento per la TARTE TROPEZIENNE:

  • Iniziate preparando il lievitino. Versate farina, latte e lievito sbriciolato in una ciotola e mescolate a mano. Quando gli ingredienti si saranno amalgamati coprite con la pellicola e fate lievitare in un luogo caldo per 1 ora.
  • Nella planetaria montate la foglia (o K). Mettete il lievitino e l’uovo e cominciate a mescolare, aggiungete il latte a temperatura ambiente, le farine setacciate, sale e zucchero.
  • A questo punto montate il gancio e aggiungete un pezzo di burro ogni volta che il primo sia completamente assorbito. Impastate fino ad ottenere un composto morbido ed elastico, che si stacchi facilmente dalle pareti del recipiente.
  • Riponete l’impasto in una ciotola coperta da pellicola, fate lievitare al caldo per 2 ore poi riponete in frigo per una notte.
  • La mattina togliete la ciotola dal frigo e lasciatela a temperatura ambiente per 2 ore per far rinvenire il lievitato.
  • Su una spianatoia infarinata stendete l’impasto in forma rotonda, ponetelo su una teglia rivestita da carta forno, coprite con pellicola e fate lievitare per 1 ora.
  • Trascorso il tempo necessario per l’ultima lievitazione, spennellate il dolce con l’albume e ricoprite la superficie con lo zucchero in granella.
  • Per il forno ho utilizzato l’impostazione ventilata accendendo a 160° e lasciando cuocere per 40 minuti.
  • Una volta raffreddato potete tagliare la torta a metà a farcirla.
  • Ho preparato la crema pasticcera aromatizzandola con la scorza d’arancia, mentre con il succo ho bagnato gli strati interni della brioche.
  • Una volta raffreddata la crema aggiungete delicatamente la panna montata e farcita la torta.

Col sorriso mi sono chiesta come Alexandre avesse deciso di tagliare la tarte Tropezienne e, soprattutto, come l’elegante Brigette Bardot l’avesse mangiata senza sporcarsi il vestito, dato che al primo morso mi sono ritrovata con mani e faccia piene di crema, proprio come una bambina!

Il dolce è molto francese, ha un gusto delicato e raffinato tipico d’Oltralpe. Mi immagino seduta ad un tavolino di una patisserie, magari sulla promenade di Saint Tropez, a gustare questo dolce insieme al mio fidanzato, godendoci il tramonto e assaporando tutto il romanticismo della Tarte Tropezienne, delizia della Costa Azzurra…e del palato!

tarte tropezienne

You Might Also Like

No Comments

La tua opinione è importante

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: