MILANO DA MANGIARE

Il Tartufotto

1 gennaio 2016
tartufotto

Per un’esperienza totalmente al tartufo e per un occasione speciale, siamo stati al Tartufotto. Avevamo prenotato tramite coupon ed eravamo emozionatissimi! Adoriamo i sapori della Toscana e abbiamo sempre seguito Simone Rugiati tra i suoi vari programmi. Il re del nostro pranzo, sua maestà il tartufo, proveniente dalle aziende della famiglia Savini, non poteva che essere la garanzia dell’altissimo livello che abbiamo vissuto.

Il locale è molto grazioso, intorno ai tavoli e su tutta la vetrina centrale sono esposti i prodotti: creme al tartufo di ogni genere, vini, riso e pasta al sapore di tartufo. Solo a guardarli si entra completamente nell’essenza stessa del locale. Caratteristica la parete centrale decorata con l’iscrizione di tre versi della Divina Commedia.

Siamo stati subito accolti con un sorriso e dopo esserci accomodati, il cameriere ci ha spiegato come si sarebbe svolto il pranzo, non avendo mai assaggiato il tartufo.

MENÚ AL TARTUFOTTO

Il primo assaggio è stato quello delle peschiole, pesche raccolte premature e lasciate insaporire in una salamoia con tartufo. Curiosi abbiamo dato un primo morso e siamo rimasti sorpresi.

Tartufotto

Ci è stata poi servita una crema di topinambur con tartufo nero a scaglie. Molto delicata e la particolarità è che la crema da se è semplice e buonissima, ma con l’aggiunta del tartufo diventa un’altra cosa, cambia esaltando tutti i sapori.

Tartufotto

Successivamente ci hanno portato tre bruschette di pane integrale con salse diverse. Una pomodoro e tartufo, la boscaiola con olive funghi e tartufi, un po’ forte per i nostri gusti, e la porcini e tartufo bianco che ha conquistato il nostro palato.

Tartufotto

Come piatto principale abbiamo scelto quello di Simone Rugiati, “la mia patata”, ovvero uovo “Parisi” con patate, crema al tartufo e tartufo a scaglie. Ho avuto quasi paura a rompere l’uovo per gustarmi il piatto! Tra un assaggio e l’altro ci guardavamo sorridendo, commentando e gustando un piatto all’apparenza semplice reso vera ricchezza dal tartufo.

Tartufotto

Gabry per dolce ha preso una cheesecake con tartufo e cioccolato. Molto buona, cremosa e delicata.

Tartufotto

Io ho optato per il cremoso al cioccolato con tartufo. Mi intimoriva l’aggiunta di sale e olio, ma invece sono stata piacevolmente sorpresa! La ganache al cioccolato era buonissima, ottima la fetta di pane di accompagnamento! L’aspetto che mi ha colpito di più è stata l’aggiunta del sale che creava un sapore unico, quella nota salata che si fondeva con la dolcezza del cioccolato.

Tartufotto

In conclusione ci hanno portato dei cioccolatini al tartufo e dei cantucci con Vinsanto, un perfetto fine pasto!

Tartufotto

CONSIDERAZIONI FINALI SUL TARTUFOTTO

È stata un’esperienza fantastica dal Tartufotto. Un pranzo gustato innanzitutto con il naso, il tartufo ho un odore che può essere forte, ma si respirava un’armonia di sapori che mettevano l’acquolina!

You Might Also Like

No Comments

La tua opinione è importante

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: